Tipologie di Inferriate: Differenze e Consigli

Le recenti innovazioni tecniche nel settore delle inferriate hanno reso molto ampia la scelta permettendo di selezionare i modelli e la tipologia di inferriate piu’ adatte alle proprie esigenze e all’estetica della propria abitazione.  I materiali di cui possono essere costituite queste differenti tipologie di inferriate sono moltelici, infatti si va dal ferro battuto all’acciaio tubolare estremamente resistente, ovviamente molto dipende non solo dal tipo di inferriate ma anche dalla qualità e dalla proposta dei produttori.
Esteticamente le inferriate scorrevoli sono sicuramente quelle piu’ apprezzate, grazie alla possibilità di inserirle all’interno del muro e renderle pressochè invisibili. Questa tipologia di inferriate sono molto richieste durante la prima realizzazione di un edificio oppure durante la sua ristrutturazione , questo in quanto essendo a scomparsa hanno bisogno di particolari lavori per essere installate all’interno delle mura nelle quali devono essere inserite delle casse o controtelai in cui verrà posizionata l’inferriata e fatta scorrere.
Altra tipologia di inferriate , forse piu’ tradizionali e molto piu’ conosciute, sono le inferriate fisse che possono essere a loro volta suddivise in diverse categorie a seconda del tipo di materiali o strutture utilizzate. Le inferriate fisse vengono installate unicamente in punti che non costituiscono via di ingresso o uscita, ad esempio finestre di locali o camere interne, proprio perchè vengono murate o cementate su tutti i punti del loro perimetro per garantira la massima resistenza e la non possibilità di rimuoverle. Solitamente le inferriate fisse vengono posizionate tra il serramento e le ante esterne o le tapparelle oppure esternamente alle finestre che non possiedono altre tipologie di ante o avvolgibili.
Oltre alle inferriate scorrevoli e fisse vi sono anche le inferriate ad ante, che possono avere un’anta unica, ante doppie o ante snodate. Questo tipo di inferriate sono strutturalmente simili ad infissi apribili verso la parte interna o esterna, non essendo ancorate la loro chisura deve essere studiata in modo da mantenere una sicurezza elevata simile alle altre tipologie, anche se ovviamente la differenza di base rimane. Una tipologia che cerca di ovviare a questa differenza è costituita dalle inferriate ad ante amovibili, che integrano nella loro struttura quattro uncini che vengono agganciati ad anelli cementati nel muro proprio per ridurre la possibilità di apertura da esterni ma lasciando comunque la possibilità di rimuovere completamente l’inferriata per un’eventuale sostituzione o nuova posa.